Gli impianti Caoduro diventano Industry 4.0 Ready

Home » Gli impianti Caoduro diventano Industry 4.0 Ready

Da anni gli impianti da noi progettati sono completi di tecnologie che ne consentono la visualizzazione dei processi e l’analisi dei dati.
Negli ultimi anni le nostre tecnologie si sono migliorate e abbiamo raggiunto i requisiti richiesti dalla normativa in vigore nell’ambito Industry 4.0.

Oggi possiamo ufficialmente dichiarare che
gli impianti realizzati da Caoduro Impianti sono Industry 4.0 Ready.


Cosa significa acquistare un impianto Industry 4.0 Ready

Industry 4.0 sta determinando un cambiamento radicale della produzione, mirato a automatizzare e connettere tra loro interi processi produttivi. L’obiettivo è quello di ottimizzare i processi, analizzandone i dati, per migliorare l’efficienza, ridurre errori e sprechi ed anticipare in modo predittivo le manutenzioni da apportare.

I nostri impianti soddisfano diversi requisiti richiesti:
– Controllo per mezzo di CNC e/o PLC
– Interconnessione ai sistemi informatici di fabbrica con caricamento da remoto di istruzioni e/o part program
– Integrazione automatizzata con il sistema logistico della fabbrica o con la rete di fornitura e/o con altre macchine del ciclo produttivo
– Interfaccia tra uomo e macchina semplici e intuitive
– Rispondenza ai più recenti parametri di sicurezza, salute e igiene del lavoro
– Sistemi di telemanutenzione e/o telediagnosi e/o controllo in remoto
– Monitoraggio continuo delle condizioni di lavoro e dei parametri di processo mediante opportuni set di sensori e adattività alle derive di processo
Oltre a questo Caoduro Impianti è in grado di gestire l’aumento del volume di dati e avere un’adeguata connettività, al fine di garantire il miglioramento nel trasferimento delle istruzioni digitali e per garantire nuove soluzioni di interazione uomo-macchina.


Benefici fiscali di acquistare un impianto Industry 4.0 Ready

Nella legge n. 232 dell’11 Dicembre 2016, sono stati previsti una serie di incentivi per il settore Industry 4.0, per portare la digitalizzazione nei processi produttivi delle industrie italiane.
I punti chiave della Legge entrata in vigore il 1° gennaio 2017, sono:
– Iperammortamento, ossia una supervalutazione del 250% degli investimenti in beni materiali nuovi, dispositivi e tecnologie acquistati o in leasing;
– Superammortamento, ossia una supervalutazione del 140% degli investimenti in beni strumentali nuovi acquistati o in leasing.
Per chi beneficia dell’iperammortamento c’è la possibilità di fruire dell’agevolazione anche per gli investimenti in beni strumentali immateriali (software e sistemi IT).
Per maggiori informazioni su questi benefici vi rimandiamo al PDF della normativa o contattarci direttamente.

Clicca qui per visualizzare il piano Industry 4.0